Bolletta luce e gas: cosa ci troviamo dentro e come risparmiare!

Sommario: Leggere la bolletta luce e gas non è sempre un’operazione facile: a volte le varie voci in bolletta sono tutt’altro che semplici da leggere. Per aiutarti nella lettura e spiegarti i vari passaggi molti fornitori mettono a disposizione dei glossari sui loro siti.

Attraverso questo articolo vogliamo analizzare la struttura di una fattura della luce o del gas e darti delucidazioni sulle voci principali. Inoltre, ti daremo qualche dritta per provare a risparmiare sulla tua spesa energetica.

Cosa troviamo nella bolletta luce e gas

Le bollette luce e gas sono senza dubbio differenti nella sostanza, ma posseggono elementi uguali nella struttura. Possiamo individuarne sei in comune fra la bolletta luce e gas:

  1. dati personali e della fornitura: qui si possono trovare dati sulla tipologia di cliente, l’indirizzo di fornitura e altre informazioni relative all’utenza;
  2. informazioni tecniche: dati relativi alla fornitura e i codici PDR per il gas e POD per la luce;
  3. data di emissione e importo da pagare;
  4. numeri per i guasti: numeri da chiamare in caso di emergenza come mancata fornitura o fughe di gas;
  5. totale della bolletta: dato dalla somma di spese per la materia prima energia, per il trasporto, per oneri di sistema, IVA e accise ed eventuale canone RAI;
  6. indicazioni su consumi e letture: riassunto del computo dei consumi, delle eventuali autoletture e delle letture effettuate dal fornitore.


Consultando questo elenco, ti sarai sicuramente interrogato sulla definizione di codice POD e PDR.

Codice POD

POD è l’acronimo di Point of Delivery, cioè punto di consegna ed è quindi il codice che identifica in modo univoco il contatore della luce. Si tratta di un codice alfanumerico di 14 o 15 cifre che viene associato all’utenza e al contatore nel momento dell’allaccio. Tale codice è composto da:

  • sigla IT che identifica il Paese di distribuzione (Italia);
  • codice di tre cifre che indica il distributore;
  • la lettera E per elettricità;
  • un codice di 8 o 9 cifre che identifica il consumatore;
  • una cifra di controllo finale.

Codice POD

Non sai come trovare il tuo codice POD? Semplice, puoi cercarlo:

  • sul contatore, pigiando l’apposito tasto fino a quando la dicitura corretta non compare sullo schermo;
  • all’interno della bolletta luce, come ti abbiamo indicato nel paragrafo precedente. Se hai difficoltà a trovarlo, ti consigliamo di consultare questa utilissima guida alla bolletta della luce;
  • online, tramite l’App o il sito del tuo fornitore.

Codice PDR

Il codice PDR, in modo analogo al POD, serve a identificare il contatore del gas. Si tratta di un codice univoco formato da 14 cifre:

  • le prime 4 sono il Codice Distributore e indicano il numero identificativo dell’impresa di distribuzione assegnato da ARERA;
  • le 10 cifre seguenti stanno ad indicare il Codice assegnato all’utenza.

Codice PDR

Se hai bisogno di trovare il PDR per comunicarlo al fornitore per eseguire una qualsiasi operazione puoi cercarlo:

  1. sul contatore: stampigliato su quelli meccanici e cercando fra le varie voci del display digitale di quello elettronico;
  2. in bolletta gas: cercalo nell’apposita sezione. Se hai bisogno di aiuto, puoi consultare la guida alla bolletta del gas;
  3. contattando il tuo distributore di zona che ha inserito il tuo PDR nel suo database nel momento dell’allaccio.

Dove riceverò le mie bollette da pagare?

Fino a qualche anno fa la ricezione della bolletta era possibile solo in formato cartaceo e via posta. Ma grazie all’avvento di internet, è possibile anche ricevere la fattura dell’energia in formato digitale, direttamente sulla propria mail. Questo sistema di invio delle bollette prevede una serie di vantaggi:

  • molti fornitori prevedono scontistiche particolari se scegli di ricevere la bolletta online;
  • è decisamente un sistema sostenibile: bolletta digitale significa meno carta e quindi rispetto della natura;
  • maggiore praticità nell’archiviare e consultare le bollette dei mesi precedenti;
  • è sicuramente più comodo se possiedi una seconda casa, dove magari la posta cartacea si accumula e rischia di andare persa.

Eri solito ricevere la fattura di luce o gas via posta e adesso vorresti provare i vantaggi della bolletta online? Nessun problema, puoi sempre cambiare le opzioni di ricezione dall’Area Clienti sul sito del tuo fornitore. Oppure contattarlo tramite il Numero Verde o tramite altre numerazioni dedicate.

Quale metodo è più conveniente per pagare la bolletta luce e gas?

Per pagare la tua bolletta luce e gas hai a disposizione diversi metodi:

Metodi pagamento bolletta luce e gas
Bollettino postale Il metodo di pagamento più classico, tramite bollettino allegato alla bolletta cartacea
RID Ti puoi far domiciliare le bollette su conto bancario, in questo modo il pagamento è automatico
Carta di credito Puoi pagare tramite il sito del fornitore con carta di credito, carta prepagata o altri canali tipo Paypal
App Molti fornitori ti permettono di pagare direttamente dal tuo smartphone

Tra questi, il metodo di pagamento che ti permette di avere meno pensieri è sicuramente la domiciliazione bancaria, ovvero il RID. Infatti scegliendo il RID non dovrai ricordarti scadenze e termini, il pagamento avverrà in automatico.

Risparmiare sulla bolletta luce e gas

Se ti stai chiedendo come fare per risparmiare su bolletta luce e gas, ecco una serie di consigli:

  • quantifica i tuoi consumi e prova a ridurre gli sprechi. Ad esempio se utilizzi il gas per riscaldare l’acqua, installare dei pannelli solari può impattare sul consumo medio nella bolletta del gas;
  • confronta la tua offerta con altre presenti sul mercato e cerca prezzi più convenienti;
  • se sei nel mercato tutelato, puoi optare per quello libero in cui le tariffe sono più competitive.

Offerte luce e gas

Selezionare la tariffa giusta fra le tante presenti sul mercato non è sicuramente semplice, ma proviamo a darti qualche consiglio:

  • valuta i tuoi consumi energetici e scegli tariffe luce e gas adeguate alle tue esigenze. Nel caso dell’energia elettrica, optare per una tariffa bioraria o monoraria può incidere notevolmente sul consumo medio nella bolletta della luce;
  • scegli la bolletta online e il pagamento domiciliato in banca: molti fornitori prevedono sconti per questo;
  • sottoscrivere online le offerte luce e gas può far risparmiare;
  • controlla se le offerte gas e luce offrono anche altri benefit oltre al prezzo, ad esempio buoni sconto o altre agevolazioni.
Per concludere, esiste un servizio che si chiama Bolletta ARERA che può aiutarti a leggere le fatture energetiche. Visitando questa pagina potrai consultare i consigli dell’Autorità per districarsi fra le varie voci della bolletta luce e gas.

 

Aggiornato su 15 Mar, 2022

redaction La redazione di papernest.it
Redactor

Matteo Bono

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

En savoir plus sur notre politique de contrôle, traitement et publication des avis