ECCO COME OFFRIRE UN SERVIZIO UTILE ALLA COMUNITA’ ED AI TURISTI

Per essere utili alla propria città non è necessario avere un’idea innovativa e strabiliante. A volte basta semplicemente mettere a disposizione quello che serve nel luogo giusto.E’ quello che hanno fatto i ragazzi di BIKE STOP che su una importante e frequentatissima via ciclabile vicino Padova hanno creato il maggiore centro di aggregazione di ciclisti in nord Italia.Grazie alle due strutture in legno massiccio e sistema BLOCKHOUSE messe a disposizione da Casette-Italia (www.casette-italia.it) si è trasformato quello che era un semplice campo a fianco dell’argine in un centro bike in grado di attrarre durante l’estate migliaia di ciclisti locali che desiderano passare una giornata all’aria aperta, facendo sport ed aggregandosi con persone con la medesima passione.Chiediamo al dott. Leprotti, direttore commerciale di Casette Italia, come è nato questo progetto. “Il centro bike è stato pensato sia per affittare e manutenzionare le biciclette. Aquesto uso è stata adibita una prima costruzione in legno che è proprio un “garage doppio” dagli ampi spazi. Oltre che vano di ricovero dei mezzi esso viene usato per le attività di riparazione al coperto nelle giornate uggiose. La seconda costruzione in blockhouse è adibita a bar e chiosco dove gli avventori possono riposarsi sorseggiando una fresca bibita comodamente seduti e riparati. Gli ampi spazi ombreggiati, in realtà, permetto anche di organizzare eventi come le classiche grigliate domenicali per ritemprarsi dopo una bella biciclettata lungo il fiume.”Continua il dott. Leprotti: “Sia la città che la ciclovia sono spesso frequentate sia da turisti “giornalieri” che da cicloturisti che arrivano nel nostro paese in bicicletta con tanto di borse appese in ogni dove, per contenere tutto il necessario alla loro vacanza “pedalata” all’aria aperta. Il BIKE STOP vuole anche essere un centro di aggregazione e di informazione per questi turisti. Un luogo dove scambiarsi informazioni tra “chi va e chi viene”. Nei miei ricordi di 20 anni fa in Australia, trovo BIKE STOP un luogo simile agli ostelli YHA – Youth Hostel Association – australiani cosi rinomati tra i giovani e frequentati non soloper dormire ma anche per fare amicizia e trovare persone con le quali condividere sia informazioni che magari una parte del futuro viaggio insieme.”Chiediamo all’ing. Fini di Casette Italia, che si è occupato della scelta delle strutture in legno, quali sono i vantaggi di strutture in legno BLOCKHOUSE per questo progetto. Ci risponde: “Prima di tutto è una scelta di robustezza. Una struttura in legno come queste possono essere montate in due giorni ma durano decine di anni e resistono ottimamente ad agenti atmosferici e sismi. Ma non dimentichiamo il grado estetico e funzionale richiesto dal cliente. Una struttura in legno BLOCKBAU, minimalista, lineare, moderna rende bello ogni spazio, ed in questocaso sono spazi di convivialità utilizzati anche a turisti stranieri. Quindi abbiamo voluto mostrare il meglio dell’Italia anche nel costruire. Per questo abbiamo scelto il made-in-Italia di Casette Italia.”

Dobbiamo davvero ringraziare per questa interessante iniziativa i ragazzi di BIKE STOP e l’azienda CASETTE ITALIA SRL che si sono adoperati con grande passione alla realizzazione di un importante punto di aggregazione di tutta la comunità padovana e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *